Capra ibex

Capra ibex
Phylum:
Chordata
Classe:
Mammalia
Ordine:
Artiodactyla
Famiglia:
Bovidae
Sottofamiglia:
Caprinae
Località:
Campagna, Salerno, Campania, Italia
Età:
Pleistocene
Collezione:
Grotta di Campagna
N. Catalogo: 6939

Cranio di Capra ibex, Grotta di Campagna, Salerno. N. Catalogo: 5813

Cranio di Capra ibex, Grotta di Campagna, Salerno. Numero di Catalogo: 5813

Il reperto, lungo 24 centimetri e della larghezza massima di 12,5 centimetri, è un cranio quasi integro di un esemplare appartenente alla specie Capra ibex, e fa parte della Collezione dell’eminente naturalista Oronzio Gabriele Costa che per primo lo descrisse e figurò nel lavoro del 1866 dal titolo “Descrizione degli avanzi scheletrici rinvenuti nella grotta ossifera di Campagna“. Il fossile fu attribuito dal Costa alla specie Cervus capreolus. Studi successivi condotti, nel 1872, da Paul Gervais, naturalista e zoologo francese, consentirono di attribuire l’esemplare alla specie in oggetto.
Il fossile fu donato al Costa dal Sig. Napoli di Baronissi. Tale omaggio indusse lo studioso ad effettuare l’esplorazione del sito paleontologico della Grotta ossifera di Campagna.
In merito all’associazione faunistica riscontrata nella cavità, malgrado lo stesso Costa riconobbe che il deposito fosse quasi esaurito, fu data la seguente descrizione: “… un residuo della breccia ossifera, sotto i miei occhi, raccogliendone ogni minuto frammento scheletrico, mi portò non pochi né equivoci documenti della coesistenza dei seguenti generi Ursus, Hyaena, Cervus, Bos, Rhinoceros e Mus….”
Tra i resti di mammiferi figurano anche avanzi scheletrici appartenenti al genere Canis e rari reperti che testimoniano la presenza nel sito della lepre.

Bibliografia:
COSTA O. G., 1866. Descrizione degli avanzi scheletrici rinvenuti nella grotta ossifera di Campagna. Stamperia del Fibreno, Napoli
.
GERVAIS P., 1872. Coup d’oeil sur les mammiferes fossiles de l’Italie. Bull. Soc. Geol. de France, 2.eme serie, XXIX. pp. 92-103, Paris

This entry was posted in Museo di Paleontologia. Bookmark the permalink. Both comments and trackbacks are currently closed.