Celtedens megacephalus

Celtedens megacephalus
Phylum:
Chordata
Classe:
Amphibia
Ordine:
Urodela
Famiglia:
Salamandridae
Località:
Le Cavere, Pietraroja, Benevento, Campania, Italia
Età:
Cretaceo inferiore: Albiano
Collezione:
Giacimento di Pietraroja
N. Catalogo: 542

Celtedens megacephalus. Cretacico inferiore di Pietraroia, Benevento. N. Catalogo: 542

Celtedens megacephalus. Cretacico inferiore di Pietraroia, Benevento. N. Catalogo: 542

L’esemplare, appartenente agli Anfibi salamandriformi, è l’unico esemplare di Anfibio ritrovato nell’associazione faunistica di Pietraroia.
Lo scheletro della lunghezza di circa 5 centimetri, in ottimo stato di conservazione, si presenta completo di cranio, di frammenti della colonna vertebrale e di arto anteriore destro articolato. Nel cranio sono visibili due grandi orbite ovali ed allungate.
La testa conserva mascellari e mandibole dotate di piccolissimi denti di forma conica.
L’esemplare è una specie di piccola taglia di aspetto molto simile ai tritoni attuali. Esso è particolarmente significativo in quanto testimonia la presenza, nell’area, di un ambiente di deposizione con abbondante acqua dolce, necessaria alla respirazione cutanea di questo tipo di organismi.
La prima descrizione dell’esemplare si deve a Oronzo Gabriele Costa che, nel 1864, lo denominò Triton megacephalus.

Bibliografia
BRAVI S., 1987. Contributo allo studio del Giacimento ad Ittioliti di Pietraroja (Benevento). Tesi di Laurea in Scienze Geologiche, Università di Napoli.
BREISLAK S., 1798. Topografia Fisica della Campania, vol. in 8°, pp.XII +368, tav. 1, Firenze.
CAPASSO L., 2007. Pietraroja. Pietre e Memorie. Paper’s World, Teramo.
COSTA O.G., 1864A. Paleontologia del Regno di Napoli. Parte III. Atti Acc. Pontaniana, 8, pp. 1-119, Napoli.
COSTA O.G., 1864C. Notizie intorno agli scavi recentemente condotti nella roccia ad Ittioliti di Pietraroja. Rend. Reale Acc. Sc. Fis., mat. e nat., serie II, 3, pp.230-233, Napoli.
D’ERASMO G., 1914-15. La fauna e l’età dei calcari ad ittioliti di Pietraroja (Benevento). Paleont. Ital., 21, pp. 29-53.


This entry was posted in Museo di Paleontologia. Bookmark the permalink. Both comments and trackbacks are currently closed.