Simbiosi

Con il termine simbiosi (dal greco sun e bios cioè vita insieme) si indica la relazione che si instaura tra due individui di specie differenti, tesa ad un beneficio reciproco o di uno almeno dei partner senza che l’altro ne riceva danno.
La simbiosi è estremamente diffusa tra gli organismi viventi e si può verificare tra organismi appartenenti a tutti i regni dei viventi (Monera, Protista, Fungi, Plantae e Animalia).
Nel rapporto di simbiosi viene indicato come ospite il partner più grande e come simbionte quello più piccolo.
La simbiosi può essere ciclica, quando il simbionte viene acquisito ad ogni generazione dall’ospite e quindi i partner hanno vita autonoma, e permanente quando il simbionte vive esclusivamente in associazione con l’ospite.
Studi paleontologici hanno evidenziato che relazioni simbiontiche simili a quelle attuali esistevano anche in ere geologiche precedenti.
Recenti indagini sostengono l’ipotesi che la simbiosi abbia potuto rappresentare un’importante componente dell’evoluzione.
Bibliografia:
WEISZ P.B., 1981. Zoologia. Zanichelli, Bologna, pp. 354.
SELOSSE M.A., 2000. La symbiose: structures et fonctions, rôle écologique et évolutif. Vuibert, Paris, pp. 154.

This entry was posted in Link. Bookmark the permalink. Both comments and trackbacks are currently closed.