Fluorite

Fluorite: cristalli cubici (max  3cm) gialli con calcopirite, Gersdorf, Germania. Grande Collezione, Real Museo Mineralogico, n.catalogo 7209 C1833.

Fluorite: cristalli cubici (max 3cm) gialli con calcopirite, Gersdorf, Germania. Grande Collezione, Real Museo Mineralogico, n.catalogo 7209 C1833.

La fluorite (CaF2) si presenta in cristalli euedrali cubici, ottaedrici e rombododecaedri con lucentezza vitrea e variamente colorati in violetto, blu, verde, rosa, giallo; più rari sono i cristalli incolore. Il suo nome deriva dal latino fluire che significa fondere, in quanto la fluorite veniva usata in metallurgia come fondente; secondo altri deriva dall’appellativo flower usato dai minatori inglesi del Medio Evo per indicare i cristalli di fluorite. Gli antichi greci utilizzavano la fluorite come pietra preziosa ed i romani la usavano per la costruzione di stupendi vasi multicolori.
I cristalli di fluorite sono notevolmente fluorescenti se esposti a raggi ultravioletti ed il fenomeno della fluorescenza prende il nome proprio da questo minerale. La fluorite cristallizza in ambiente idrotermale formando potenti filoni di cui può essere l’unico componente o può essere accompagnata da baritina BaSO4.
Il Real Museo Mineralogico possiede una ricca collezione di fluoriti, provenienti in massima parte dal Cumberland  e da Durham, Inghilterra, note località minerarie da cui provengono bellissimi reperti che oggi impreziosiscono le principali collezioni di minerali di tutto il mondo.

This entry was posted in Link. Bookmark the permalink. Both comments and trackbacks are currently closed.