Eruzione del 1760

L’eruzione del 1760 iniziò il 23 dicembre e proseguì fino al 5 gennaio del 1761. Fu un’eruzione in parte effusiva ed in parte esplosiva e interessò l’area meridionale del vulcano. Si formarono diverse bocche effusive alla quota di circa 150 metri s.l.m e la lava si divise in due grossi rami: uno si diresse verso il mare e un altro verso Boscotrecase, comune situato alle pendici del vulcano, mentre i prodotti piroclastici arrivarono fino alla penisola sorrentina. L’eruzione terminò con l’emissione di moltissimo fumo dal cratere superiore e con il crollo parziale del conetto intracraterico.

Bibliografia:
NAZZARO A., 1997. Il Vesuvio. Storia eruttiva e teorie vulcanologiche. Liguori Editore, Napoli, 374 pp.

This entry was posted in Link. Bookmark the permalink. Both comments and trackbacks are currently closed.