Eruzione del 1872

L’eruzione del 1872 fu una delle più grandi eruzioni del Vesuvio tra quelle del XIX secolo ed è stata descritta in dettaglio da Luigi Palmieri (1807-1896), direttore dell’Osservatorio Vesuviano, che seguì da vicino l’eruzione fino al suo termine. Fu un’eruzione laterale con fessurazioni che si generarono lungo la direttrice Nord e la direttrice N-W del vulcano e rappresentò la fase parossistica di chiusura di un periodo di attività durato due anni.
L’eruzione ebbe inizio il ventisei aprile del 1872 con l’apertura di una frattura lungo la direttrice di N-W del Gran Cono e, un torrente di lava fluidissima, defluì verso il basso. La lava, attraversò l’Atrio del Cavallo e si riversò in cascata nel Fosso della Vetrana. Nel momento in cui la lava invadeva l’Atrio del Cavallo, si ebbe una componente esplosiva e, numerose persone che si erano recate sul vulcano per assistere all’affascinante spettacolo, furono investite dal torrente di lava, altre furono ferite dai proietti. La lava si divise in due rami, uno raggiunse i centri abitati di San Sebastiano e Massa di Somma, scorrendo sopra le lave del 1855; l’altro ramo scivolò verso la località Novelle (zona alta di Ercolano). I danni furono notevoli: Massa di Somma fu coperta per un buon terzo dalla lava, un po’ meno colpita fu San Sebastiano il cui abitato fu distrutto per un quarto. L’eruzione terminò con una forte attività esplosiva dal cratere centrale. Non ci fu un’apprezzabile collasso della parte terminale, per cui la cima del vulcano restò praticamente uguale a quella prima dell’eruzione: si formò un cratere di 250 m di diametro e altrettanti di profondità, con una capacità calcolata di 25 milioni di m3.

Bibliografia:
NAZZARO A., 1997. Il Vesuvio (storia eruttiva e teorie vulcaniche). Liguori Editore, Napoli, 374 pp.
PALMIERI L., 1873. Incendio Vesuviano del dì 26 Aprile del 1872. Reale Accademia delle Scienze, Napoli, 5,7.
PESCE A., ROLANDI G., 1994. Vesuvio 1944 l’ultima eruzione. San Sebastiano al Vesuvio.

This entry was posted in Link. Bookmark the permalink. Both comments and trackbacks are currently closed.