Fosso del Cancherone

Il Fosso del Cancherone detto anticamente del Cancarone, è una frattura radiale del Vesuvio che separa il territorio di S. Anastasia da quello di Somma Vesuviana. Teodoro Monticelli recatosi nel 1844 in escursione sul Monte Somma, giunto in prossimità del suddetto fosso vide sul fondo delle sostanze luccicanti che, una volta raccolte non senza difficoltà, si rivelarono essere ematite. Essa si presentava in lamine di diversa forma, in ottaedri e in “forma ceratoide” ossia di corno. Raccolto il minerale in una certa quantità, Monticelli lo consegnò a Gabriele de Simone, ufficiale della Reale Marina, che lo fece fondere ottenendone due belle verghe che furono stimate di maggior bontà del miglior ferro di Svezia da alcuni artigiani del ferro e dell’acciaio. Del ferro del Cancarone però non si parlò più, data l’incertezza dell’abbondanza del minerale e  l’estrema difficoltà di raggiungere il sito.

This entry was posted in Link. Bookmark the permalink. Both comments and trackbacks are currently closed.