Microsommite

Microsommite
Località di provenienza:
Complesso vulcanico Somma- Vesuvio, Napoli, Campania, Italia
Collezione:
Collezione Vesuviana
Dimensioni reperto:
12 x 6 x 10 cm
Dimensioni cristallo:
<2mm
Classe:
silicato
Sottoclasse:
tectosilicato
Gruppo:
cancrinite
Sistema:
esagonale
N. Catalogo:
11362 D1813


Formula cristallochimica: (Na,Ca, K)7-8[(Si, Al)12O24](Cl, SO4,CO3)2-3

Cristalli prismatici di microsommite in un  proietto metamorfosato. Collezione Vesuviana,  n.catalogo 11362 D1813

Microsommite n.catalogo 11362 D1813

Microcristalli prismatici incolore di microsommite in un proietto conglomeratico metamorfosato; il reperto è stato immesso nel museo nel novembre del 1888.
La microsommite è stata scoperta per la prima volta da Arcangelo Scacchi nei proietti rigettati nel corso dell’eruzione del 1872. La microsommite è un tectosilicato appartenente al gruppo delle cancriniti formato da 17 specie cristalline. Il primo minerale del gruppo ad essere scoperto fu la davyna studiata da T. Monticelli e N. Covelli nel 1825 mentre la marinellite e la farneseite sono state scoperte rispettivamente nel 2003 e nel 2005. In particolare nei prodotti vesuviani sono stati scoperti tre nuovi minerali: la davyna (1825), la microsommite (1872) e la quadridavyna (1994).
I minerali del gruppo della cancrinite sono feldspatoidi appartenenti alla sottoclasse dei tectosilicati e cristallizzano in rocce magmatiche alcaline o peralcaline, con composizione che vanno da leggermente a fortemente sottosature in silice.
Sono minerali importanti non solo sotto l’aspetto scientifico ma anche per il loro grande potenziale applicativo. Fanno parte, infatti, dei materiali microporosi, hanno cioè una struttura a gabbie e canali, che consente loro di assorbire e bloccare numerosi cationi. Questa caratteristica li rende particolarmente adatti per numerose applicazioni: dal raffinamento del petrolio, alla depurazione delle acque, dall’agricoltura all’industria alimentare.

Cristallo di cancrinite  (6mm) in roccia (7x4x4) a nefelina e mica. Monte Somma, n.catalogo 15098 E3637, Collezione Vesuviana

Cristallo di cancrinite (6mm) in roccia (7x4x4) a nefelina e mica. Monte Somma, n.catalogo 15098 E3637, Collezione Vesuviana

Cristalli prismatici esagonali di afghanite con terminazioni  bipiramidali (dimensioni >1mm), in un proietto (5x4x3cm) dell’eruzione del Vesuvio del 1872. n. catalogo 17337 E5876, Collezione Vesuviana.

Cristalli prismatici esagonali di afghanite con terminazioni bipiramidali (dimensioni >1mm), in un proietto (5x4x3cm) dell’eruzione del Vesuvio del 1872. n. catalogo 17337 E5876, Collezione Vesuviana.

Cristallo di davyna (19x15mm) in roccia feldspatica (11x8x11 cm) a pirosseno, mica e calcite. Monte Somma, n.catalogo 10233 D734, Collezione Vesuviana.

Cristallo di davyna (19x15mm) in roccia feldspatica (11x8x11 cm) a pirosseno, mica e calcite. Monte Somma, n.catalogo 10233 D734, Collezione Vesuviana.

Bibliografia
BONACCORSI E., MERLINO S., ORLANDI P., PASERO, M., VEZZALINI G., 1994. Quadridavyne, [(Na,K)6Cl2][Ca2Cl2][Si6Al6O24], a new feldspathoid mineral from Vesuvius area. European Journal of Mineralogy, 6, 481-487
BONACCORSI E., ORLANDI P., 2003. Marinellite, a new feldspathoid of the cancrinite-sodalite group. Eur.J.Mineral.,15,1019-1027.
CÁMARA F., BELLATRECCIA F., DELLA VENTURA G., MOTTANA A., 2005. Farneseite, a new mineral of the cancrinite-sodalite group with 14-layer stacking sequence: occurrence and crystal structure. Eur. J. Mineral., 17, 839-846.
DELLA VENTURA G., BELLATRECCIA F., BONACCORSI, E., 2005. CO2 in minerals of the cancrinite-sodalite group: pitiglianoite. Eur. J. Mineral., 17, 847-851.
MANDARINO J.A., BACK M.E., 2004. Fleisher’s Glossary of Mineral species 2004. The Mineralogical record Inc., Tucson, 309pp.
PARODI G., BALLIRANO P., MARAS A., 1996. Afghanite from Mt Vesuvius: A Rediscovery. The Mineralogical Record,27,109-114
SCACCHI A., 1872. Microsommite del Monte Somma. Rendiconto della Reale Accademia delle Scienze fisiche e matematiche di Napoli, s.l,11, 213.
MONTICELLI T., COVELLI N., 1825. Prodromo della Mineralogia Vesuviana. Napoli
PETTI C., BALASSONE G., BERNARDI A.M., MORMONE A., ROSSI M., 2008.I reperti dell’eruzione vesuviana del 1872 della “Collezione Scacchi” Real Museo Mineralogioco di Napoli. Il Vesuvio e il Real Museo Mineralogico. A cura di M.R. Ghiara, Napoli, 42-61.

This entry was posted in Real Museo Mineralogico. Bookmark the permalink. Both comments and trackbacks are currently closed.